Vendola: a Parigi atto bestiale. Colpiti la libertà di stampa e di satira. Ora la politica dia risposte intelligenti e non demagogiche


«Siamo tutti sconvolti in queste ore per quanto avvenuto a Parigi, per quelle immagini agghiaccianti che abbiamo visto. Il nostro cordoglio la nostra solidarieta’ in questo momento vanno al popolo francese, ai suoi giornalisti, alla redazione di Charlie Hebdo colpiti da questo attentato terribile». Cosi Sinistra Ecologia Libertà con il presidente nazionale Nichi Vendola che su twitter ha rilanciato l’hashtag #JeSuisCharlie

«Un atto bestiale – prosegue il leader di Sel – Ancora piu’ odioso perche’ si e’ voluto colpire la stampa, la sua liberta’ e in particolare quella della satira che usa l’ironia come strumento intelligente di critica. Uno strumento rivoluzionario insopportabile per chi e’ autoritario o oscurantista, sia che si tratti di regime o di fede religiosa. Attenzione, impegno antiterrorismo degli apparati dello Stato, lucidita’, iniziative contro ogni integralismo: questo ora le istituzioni e la politica debbono fare. Sarebbe drammatico – conclude Vendola – per tutti cadere nella trappola del terrorismo, e cedere con azioni e parole meschinamente demagogiche ai loro folli disegni di odio e di contrapposizione religiosa o etnica».

La vignetta che il quotidiano Le Monde ha dedicato ai fatti di oggi