Quirinale, si chiude un ciclo. Ora aprire una fase nuova

Con le dimissioni di Giorgio Napolitano si chiude un ciclo politico molto lungo, che anche per le debolezze e le inerzie del quadro politico dimostrate in questi anni a cominciare dall’inedito secondo mandato, ha costretto il Quirinale a svolgere spesso un ruolo di eccessivo protagonismo sul merito e sui contenuti.

E’ ora necessario chiudere un ciclo ed aprirne una nuova fase, con una figura che abbia capacita’ di svolgere un ruolo di garante della Costituzione repubblicana, oggi sotto un profondo attacco, e dall’altro che garantisca autonomia e indipendenza dal quadro politico.
Oggi aprire questo ciclo nuovo e’ possibile.

Nicola Fratoianni