Seduta 356 - Intervento On. Antonio Placido su Art. 38 SbloccaItalia

XVII LEGISLATURA
Seduta n. 356 di lunedì 22 dicembre 2014
Approvata in via definitiva la Legge di stabilità 2015

ANTONIO PLACIDO. Presidente, quello in esame è un emendamento di buon senso che punta semplicemente a rendere trasparente l'effettiva destinazione delle maggiori entrate dei comuni derivanti dall'incremento delle aliquote della Tasi, attraverso un modello predisposto dal MEF e allegato ai bilanci consuntivi, sia per l'incremento di entrate canalizzate in direzione degli impieghi, sia per quelle canalizzate in direzione delle detrazioni.
Colgo l'occasione, Presidente, per rettificare, tuttavia, un'affermazione fatta dal collega De Lorenzis qualche minuto fa, a proposito dell'emendamento 1.67, a nostra firma, che, per un refuso, non porta anche la mia firma, un emendamento a prima firma Duranti, che riguarda la soppressione dell'articolo 38 del decreto «sblocca Italia», quando parla a proposito di ambiguità e ammiccamenti.
Provenendo da una regione come la Basilicata, che è la più investita dalle attività di trivellazione petrolifera, devo ricordare al collega De Lorenzis che noi non facciamo parte della coalizione che governa la regione. Abbiamo – credo, unici – chiesto in questi giorni le dimissioni del presidente della giunta regionale, perché riteniamo che abbia contrabbandato come un grande risultato in direzione della restituzione di poteri alle regioni la modifica contenuta nella legge di stabilità all'articolo 38 dello «sblocca Italia».
Vorrei dire al collega De Lorenzis che, probabilmente, siamo d'accordo; sarebbe opportuno che ce ne accorgessimo.


https://www.youtube.com/watch?v=o_k5NNTIxpw&feature=youtu.be