John Elkann: giovani disoccupati? Colpa loro, sono poco ambiziosi. Airaudo: Mr.Chrysler-Fiat ha perso occasione per tacere

Dopo il “choosy” della Fornero ecco il giovane Elkann che sostiene che i giovani in Italia non vanno a lavorare perché non hanno ambizione. «Molti giovani non colgono le tante possibilità di lavoro che ci sono o perché stanno bene a casa o perché non hanno ambizione» è il pensiero del presidente della Fiat, che a Sondrio ha avuto un incontro con gli studenti della città per parlare proprio di lavoro e di scuola.
Al tentativo di uno dei giovani aspiranti lavoratori di replicare John non ha avuto remore. «I giovani – sottolinea Elkann – devono essere più determinati nel trovare il lavoro, perché ci sono molte opportunità, spesso colte da altri, proprio perché loro non hanno voglia di coglierle. Ci sono tantissimi lavori da fare, c’è tantissima domanda di lavoro, ma manca proprio l’offerta. Certo, io sono stato fortunato ad avere molte opportunità, ma quando le ho viste ho saputo anche coglierle».
«Credo che oggi l’erede più rappresentativo della famiglia Agnelli abbia perso un’occasione per tacere» è il commento dell’onorevole Giorgio Airaudo di Sel. «Quando si hanno le sue fortune e le sue facilità di scelta, bisognerebbe avere più rispetto e più comprensione per chi, giovane, cerca ogni giorno di costruirsi e inventarsi un futuro in un Paese dove il lavoro si riduce, si precarizza e si svaluta. Ma soprattutto mister Chyrsler-Fiat dovrebbe dirci, ricordando suo nonno, cosa fa lui perché i giovani abbiano un lavoro in Italia e non negli Stati Uniti» ha concluso il capogruppo di Sel in commissione Lavoro.