Electrolux, Renzi “buca” incontro con i lavoratori e li rimanda alla prossima settimana. Sel. non un buon inizio. Ora mantenga l’impegno

«Alla sua prima uscita pubblica il premier Matteo Renzi a Treviso “buca” l’incontro con i sindacati sulla vertenza Electrolux. Non è certo un buon modo per cominciare ad affrontare il tema delle crisi industriali, vera emergenza del Paese, quello di far saltare l’incontro di oggi già previsto con le rappresentanze sindacali della Electrolux e farlo slittare alla settimana prossima a Roma». Lo afferma Sinistra Ecologia Libertà, con l’on. Ciccio Ferrara della presidenza nazionale.

«Ogni giorno che passa – prosegue l’esponente di Sel -  l’incubo del ridimensionamento se non addirittura della chiusura si fa sempre più concreto per i lavoratori e le lavoratrici della Electrolux e per un governo che si è definito “del fare”, il mancato incontro di oggi non è stato un bel segnale. Ci auguriamo che Renzi mantenga almeno la promessa di ricevere i delegati la prossima settimana, altrimenti vorrà dire che oltre agli uomini, al programma e alla maggioranza, Renzi ha ereditato dal governo Letta anche la politica del “rinvio” per sottrarsi ai nodi veri».
Sinistra Ecologia Libertà – conclude l’on. Ferrara – che segue la crisi Electrolux sin dal suo manifestarsi, non consentirà al governo Renzi altre distrazioni e chiede che gia’ dalla nuova data dell’incontro Renzi proponga ai rappresentanti dei lavoratori soluzioni concrete su come risolvere positivamente questa delicatissima vicenda».