Love is right! A Roma il 7 dicembre diritti senza compromessi


Le associazioni LGBTQ chiamano ad un appuntamento per rivendicare nuovamente con forza diritti di cittadinanza per tutti e tutte.

La piattaforma della manifestazione parla a tutti i cittadini e a tutte le cittadine e chiama in causa la politica. Per l’estensione della legge Mancino al reato di omofobia, senza sconti o compromessi. Per il matrimonio egualitario e per l’introduzione di altri istituti di tutela di tutte le coppie di fatto. Per il riconoscimento della genitorialità omosessuale. Per il cambio di nome senza l’obbligo di intervento chirurgico per le presone transessuali. Per la riscrittura della legge 40 sulla procreazione assistita.

Perché gli uomini, le donne, le coppie, i singoli e le famiglie di questo paese sono già diversi passi avanti rispetto alle decisioni sbagliate, di compromesso o mai prese da una buona parte del corpo politico.

I cambiamenti sono già in atto e le resistenze o le dilazioni non sono più accettabili.
La miope politica delle (non più tanto) larghe intese ha già annacquato la legge contro l’omofobia svuotandola di efficacia con l’approvazione di due emendamenti che hanno introdotto un salvacondotto per chiunque abbia in animo di utilizzare a fini politici l’insulto omofobo – e razzista o di disprezzo verso le fedi religiose, perché i frutti di questo compromesso si estendono per paradosso alle altre fattispecie previste dalla legge Mancino.

L’appuntamento del 7 dicembre sancisce dunque anche l’indisponibilità dei nostri corpi, delle nostre menti, dei nostri affetti, delle nostre famiglie ad essere terreno di simili compromessi.

SEL ci sarà e sarà come sempre attiva su ognuno di questi fronti fuori e dentro il parlamento. Convinti come siamo che più diritti a ciascuno significhi più diritti per tutti.

Ci vediamo a Roma il 7 dicembre alle ore 15.00 in Piazza Santi Apostoli.

Cathy La Torre
Responsabile Diritti SEL