Basilicata, un risultato positivo, ma l’enorme astensionismo ci dice che c’è ancora molto lavoro da fare

Consideriamo positivo per Sinistra Ecologia Libertà il dato elettorale uscito dalle urne in Basilicata visto il contesto in cui si è determinato e con l’enorme astensionismo che ha fatto saltare qualsiasi previsione fatta alla vigilia del voto ma che dimostra un radicamento del partito nel territorio che va oltre il 5 ed elegge un proprio rappresentante in regione.
Sicuramente occorre un’analisi più approfondita del voto a partire dall’altissimo livello di astensionismo che dimostra quanto ci sia ancora da lavorare per recuperare la fiducia dei cittadini verso le istituzioni.
Inoltre, dalle urne in Basilicata esce penalizzata come formazione politica la lista del Movimento 5 stelle che dimezza i voti rispetto alle politiche dello scorso febbraio.
La nostra coerenza nel concorrere con la nostra candidata presidente ci impegna a lavorare seguendo la strada che abbiamo intrapreso. Una scelta che ha incontrato tanti elettori che hanno fatto un investimento politico sul ruolo sul futuro di Sel, consentendoci di eleggere un rappresentante nell’assemblea regionale. Continueremo a caratterizzarci sui temi che il Pd non ha affrontato in passato e in questa campagna elettorale, dal rapporto tra le risorse del territorio e l’ambiente al futuro delle nuove generazioni che lasciano la Basilicata oggi al limite del collasso demografico. Ringraziamo tutte le compagne e i compagni che si sono spesi generosamente in questa campagna elettorale, i deputati e i senatori di Sel che si sono recati in Basilicata per dare il proprio contributo e le cittadine e i cittadini della regione che con il loro voto hanno dato fiducia al nostro partito.

Ciccio Ferrara
Coordinatore nazionale Sinistra Ecologia libertà