Vendola: saremo al fianco di chi difende i principi della Costituzione repubblicana

«Credo che l’attualità dei temi della Costituzione sia oggi richiamata anche dalla realtà della crisi: la crisi nel mondo del lavoro, la crisi della vita, la crisi della percezione  del futuro per i giovani schiacciati dalla precarieta’, la crisi della nostra vita democratica». Lo afferma Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, a margine dei lavori dell’Assemblea a Roma di movimenti e giuristi promossa da Rodotà, Zagrebelsky, Carlassare, Landini, Ciotti.

«Ci siamo allontanati dalla Costituzione – prosegue il leader di Sel –  abbiamo considerato che le riforme fossero lo stravolgimento della stessa Carta costituzionale, mentre una vera cultura riformatrice non puo’ che avere come obiettivo la realizzazione degli obiettivi della Costituzione. Siamo qua, siamo molto attenti a tutto quello che si mette in movimento, dentro e fuori la politica, a difesa di un’idea della società. Una società che si fonda sul principio della giustizia sociale, e della tutela delle fasce piu’ deboli. Una società che si fonda sul principio dell’eguaglianza dei cittadini, tutti, di fronte alla legge. Una societa’ che riconosce nella pace e non nella guerra il proprio fondamento morale. Non possiamo che essere accanto a chi sta costruendo una rete di mobilitazione a difesa della Costituzione repubblicana – conclude Vendola – e contro chi pensa in questo Paese che la Carta sia un ingombro perche’ parla di cose che il mercantilismo e la destra non vorrebbero più sentire».