Sel aderisce alla manifestazione del 2 giugno a Bologna. Vendola: basta riformismo senza riforme

«Cara Sandra, cari amici e care amiche di Liberta’ e Giustizia, certo che è necessario ridare slancio e forza, attraverso l’introduzione di nuove disposizioni e di più incisivi strumenti istituzionali, al progetto di emancipazione politica e sociale delineato nella Costituzione repubblicana del nostro Paese. Ma la Costituzione più bella del mondo, non può essere scarnificata nelle parti più vive e profonde, nei suoi  valori fondanti e nelle sue procedure di garanzia democratica.». Inizia cosi’ il messaggio che Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, ha inviato alla presidente di Libertà e giustizia Sandra Bonsanti, di adesione e di partecipazione alla manifestazione che si terrà a Bologna domenica prossima, 2 giugno, con gli interventi di Saviano, Zagrebelsky, Rodotà, Camusso, Smuraglia e tanti altri intellettuali ed esponenenti del mondo della cultura, della società civile. 

«E’  opportuno  – prosegue il leader di Sel – consolidare la forma di governo parlamentare e la centralità del ruolo del Parlamento nel bilanciamento complessivo dei poteri e degli organi costituzionali. Servono interventi mirati e limitati quali la riduzione del numero dei deputati e dei senatori;  il superamento del bicameralismo perfetto;  l’obbligatorietà dell’esame e del  voto in tempi certi  delle proposte di legge d’iniziativa popolare; l’introduzione di limiti più rigidi all’uso della decretazione d’urgenza da parte del Governo; la modifica del Titolo V ;  l’attribuzione del potere di istituire commissioni di inchiesta alle minoranze parlamentari; la sottrazione alle Camere del contenzioso sulle elezioni. Insomma una Carta costituzionale al passo con i tempi, ma senza stravolgerne i fondamenti, come invece da 20 anni si cerca di fare per interessi di bottega e personali. Per noi il  tema vero che abbiamo di fronte  – conclude Vendola – è come il centrosinistra smette finalmente di replicare il copione di un riformismo senza riforme,  la cui pulsione fondamentale è l’aggressione della Carta Costituzionale.
Ecco perche Sinistra Ecologia Libertà aderisce alla festa della Costituzione repubblicana che terrete a Bologna, ecco perchè sarò con voi nel capoluogo emiliano.Il modo migliore per festeggiare la Repubblica italiana».