Iniziate consultazioni al Quirinale. Boldrini: Napolitano intende fare presto, ma sta a lui esplorare soluzioni


«C’è bisogno di fare un governo e sta al presidente della Repubblica eplorare le strade per arrivarci. Napolitano intende risolvere subito. Ora non spetta a noi ma al capo dello Stato». Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, interpellata dai cronisti al ritorno dalle consultazioni al Quirinale.

Boldrini è scesa dal Quirinale a piedi accompagnata dal portavoce e dal capo della sua segreteria, quindi incontrando i cronisti mentre rientrava alla Camera ha spiegato: «Avrò tanti impegni sia dentro che fuori dal Parlamento ma vorrei stare il più possibile fuori, vorrei farmi carico dei problemi dei cittadini».
Quindi è tornata sull’annuncio fatto ieri insieme al presidente del Senato di un taglio degli stipendi: «Credo non ci sia bisogno di guadagnare tutti questi soldi, i tagli ai nostri stipendi andranno ad uso sociale e spero che chi ha incarichi istituzionali faccia come noi. Ho visto una buona disposizione da parte dei partiti – ha aggiunto – è un segnale importante». Quindi davanti all’ingresso principale di Montecitorio Boldrini è
stata salutata calorosamente da Annarella, la famosa anziana “compagna” che ormai staziona davanti ai palazzi, spesso anche davanti alla sede del Pd, per salutare e fare le sue raccomandazioni ai politici.